Come Montare uno Scaffale Metallico

Hai bisogno di aiuto per montare il tuo scaffale metallico che hai appena acquistato? Niente paura, questa guida ti farà capire dove mettere le mani per montare lo scaffale. Segui però attentamente la guida, anche se è molto semplice da seguire. Buon lavoro.

La prima cosa in assoluto da fare è prendere i nostri attrezzi da lavoro e depositarli vicino la posizione dove metteremo il nostro armadio metallico. Dopo aver acquistato il materiale necessario, incominciamo a levare la pellicola che ricopre lo scaffale e prendiamo le viti e i bulloni interni e le fasce laterali.

Dopo avere preso i bulloni e le viti, prendiamo le fasce metalliche e poggiamole a terra. Adesso prendiamo una delle basi rettangolari e inseriamo la base stessa nel primo buco delle fascie, la prima in alto, e montiamolo in tutti i lati. Ora non ci resta che prendere un altro ripiano e inseriamo anche questo alla fine della fascia, ultimo buco, facciamo la stessa cosa. Appena effettuato questo montaggio, alziamo tutte le fasce dritte, in modo che possiamo montare adesso tutti i ripiani.

Se desideriamo invece variare l’altezza dei ripiani metallici, possiamo smontare la vite e il bullone del ripiano e alzare il ripiano stesso, o abbassarlo. Infatti possiamo variare l’altezza a seconda delle nostre esigenze. Adesso se lo desideriamo possiamo anche usare della pellicola trasparente, per coprire gli scaffali, così quando poggiamo qualche oggetto non si rovinerà.

Come Montare uno Scarico Cromato alla Marmitta

Volete dare un tocco di sportività alla vostra automobile? Non sapete come fare? Allora affidatevi a questa guida che insegna passo per passo come montare uno scarico cromato da tuning alla marmitta della vostra automobile senza ricorrere all’intervento di un carrozziere.

Occorrente
Scarico cromato da tuning
Chiavi inglesi
Fascette

Innanzitutto procuratevi uno scarico per marmitte presso un negozio di autoricambi ben fornito oppure presso un negozio di tuning. Se volete risparmiare potete cercare lo scarico su internet. Una volta che avete a disposizione lo scarico assicuratevi che l’automobile sia completamente “fredda” in modo da non rischiare di farci male durante il montaggio.

Prendiamo un panno pulito, del detergente sgrassante e puliamo per bene il terminale della marmitta (il grasso potrebbe impedire il montaggio del terminale). Prendiamo il nostro terminale e posizioniamolo ad incastro all’interno del tubo della marmitta. Una volta posizionato prendiamo le chiavi inglesi e stringiamo tutti e 3 i bulloni.

Stretti i bulloni ripetiamo l’operazione ancora una volta in modo da garantire una stretta sicura. Poichè i terminali sono soggetti al distacco a causa delle forti vibrazioni della marmitta prendiamo delle fascette da elettricista e fissiamolo per bene alla marmitta. Ricordiamoci di stringere i bulloni ogni 10000 km.

Come Lavarsi le Mani Correttamente

Risulta essere importantissimo lavare nel modo migliore le nostre mani, ambiente in cui veicolano quotidianamente tantissimi batteri, presenti sui tanti oggetti che tocchiamo.. il mouse, la tastiera, il volante dell’automobile, e via dicendo. E’, quindi, fondamentale, lavare spesso le mani, per proteggere il nostro organismo dall’attacco di microbi ed infezioni di diverso tipo. L’operazione non è per nulla complicata, e richiede massimo un minuto di tempo. Vediamo come fare.

Lavarsi le mani è un gesto quotidiano, che andrebbe fatto anche più volte al giorno.
Naturalmente è necessario trovarsi in un luogo ove sia presente un lavello, avere del sapone a portata di mano, e delle salviette monouso da utilizzare per asciugare le mani una volta lavate.
Inizia con il bagnare bene le mani, direttamente sotto l’acqua corrente.

Quando saranno ben bagnate disponi il sapone sulle mani. Bada che non devi esagerare nella dose, ma anche evitare di usarne troppo poco. Inizia a distribuire lo stesso, strofinando l’una all’altra le mani, palmo a palmo, con movimento rotatorio.
Una volta che saranno ben insaponate, strofinare il palmo della mano destra sul dorso della mano sinistra, e viceversa per alcuni secondi.

Intreccia tra loro le dita di entrambe le mani, e strofina in questo modo palmo a palmo, in modo da pulire approfonditamente gli spazi compresi tra le dita stesse.
E, sempre per pulire al meglio le dita, richiudi i palmi mantenendo serrate tra loro le mani mediante le dita, ed effettua dei movimenti da destra a sinistra.
Passa adesso alla pulizia approfondita del pollice (poco coinvolto in precedenza). Per fare qusto avvolgi il pollice destro con la mano sinistra, e viceversa, passando alla pulizia con movimento rotatorio.

Pulisci adesso i palmi, utilizzando la punta delle dita.
Risciacqua per bene le mani, sotto l’acqua corrente, ed asciuga poi con una salvietta monouso, unica soluzione per mantenere la massima igiene dopo il lavaggio.
Utilizzando la stessa salvietta, chiudi il lavandino.
Le tue mani saranno pulite, ed il tutto sarà durato massimo 50 o 60 secondi.

Come Lisciare i Capelli Senza una Piastra

Se anche tu hai i capelli ricci o comunque ondulati, oppure, ancora peggio, poco mossi, qui di seguito ho scritto pochi passaggi per poterli far diventare finalmente lisci bene e velocemente, senza dover ricorrere necessariamente alla tua piastra lisciante. Se si vuole usare una piastra, è invece importante utilizzare un modello di qualità per non causare problemi ai capelli. Sull’argomento è possibile vedere questa guida sulle piastre.

Se desideri una pettinatura super liscia, allora phone e spazzola sono l’ideale per un risultato duraturo. Prendi, allora, un phon con il bocchettone, che indirizza l’aria calda in un determinato punto e una spazzola rotonda abbastanza grande. Lava e capelli e, invece di strofinarli, tamponali delicatamente con l’asciugamano; passa poi un prodotto lisciante che elimini parte dell’umidità.

Dividi i capelli in diverse ciocche, per aiutarti poi ad asciugarli. Passa prima il phon sotto la ciocca e poi sopra, tirando nello stesso tempo i capelli verso il basso. con la spazzola per asciugarli. Fai così con tutte le ciocche di capelli, partendo dalla radice del capello per arrivare alla punta.

Ti consiglio di asciugarli molto bene, perchè il minimo di umidità li renderebbe crespi e, quindi, ancora più ribelli di prima. Imposta il phon, se possibile, ad un temperatura non troppo alta, ancora meglio se tiepida, perchè bruceresti i capelli. L’ideale sarebbe finire il tutto con uno spray per la tenuta.

Come Lavare i Capelli con Prodotti Naturali

La detersione del cuoio capelluto serve soprattutto a togliere la forfora. Se non si ha a disposizione lo shampoo, adatto a questo utilizzo, possiamo sostituirlo con un lavaggio completamente naturale utilizzando prodotti in casa.

Occorrente
Farina di ceci
Miele
Acqua calda
Aceto

Prendi un contenitore pulito e asciutto e versaci 2 cucchiai di farina di ceci, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di aceto (per lucidare i capelli). Poi aggiungi tanti cucchiai d’acqua calda fino a quando non vedi che la consistenza del composto è abbastanza fluida, in modo da poterlo spalmare sui capelli.

Fai amalgamare per bene il composto con un cucchiaino, poi procedi all’applicazione. Prima pettina i capelli ancora asciutti, poi bagnali con l’acqua tiepida in modo tale che assorbano umidità. Passa il composto sui capelli e spalmalo per bene, apri le mani a pettine e passale tra i capelli in modo tale da distribuire il prodotto su tutte le lunghezze.

Massaggia il cuoio capelluto per eliminare le impurità catturate e successivamente procedi con il lavaggio. Ricorda di fare tanti risciacqui, perchè essendoci la farina di ceci nel composto, potrebbero rimanere dei residui. L’ultimo riscicaquo fallo con acqua fredda, evitando il cuoio capelluto, per chiudere i capillari e rendere così i capelli più lucenti e meno crespi.