Come Riutilizzare i Vecchi Giornali

Specialmente chi apprezza leggere il quotidiano ogni giorno, rischia di ritrovare accantonati in un angolo dello sgabuzzino o della cantina, una lunga pila di giornali inutilizzati. Se da una parte è forte il desiderio di far spazio e gettarli nel contenitore della carta, dall’altra conviene conservarli perchè potrebbero servire al momento opportuno. In questa guida troverete dei consigli molto utili per riciclare i fogli dei giornali.

Annodando due o tre fogli di giornale dopo averli arrotolati e formando una mezza dozzina di salsicciotti, potrete ottenere un’ ottima esca che farà accendere anche il ceppo più ostinato. Un foglio bello resistente, serve a togliere dal forno il grasso più pesante prima di pulire con il normale sgrassatore e con uno straccio. Rivestendo invece la vaschetta del vostro amico gatto, sarà più facile ripulirla, gettando via i vecchi fogli con la lettiera sporca.

Se ci sono in casa vecchie porte o finestre dove passano spifferi e correnti, alcuni fogli di giornale, terranno a bada il freddo mentre infilati negli stivali o nelle scarpe bagnate dalla pioggia, non permetteranno alle vostre calzature di deformarsi durante l’asciugatura. Basta tenerli una intera notte all’interno in un luogo asciutto. E se le scarpe da tennis emanano un cattivo odore, lasciateci dentro per tutta la notte dei fogli di quotidiano accartocciato e chiudete le scarpe in una scatola di plastica. La mattina dopo, troverete le vostre calzature, prive di qualsiasi odore sgradevole.

Se si rompe il vetro di una finestra, incollate da entrambe i lati, alcune pagine di giornale e quando la colla sarà asciutta, togliete lo stucco ed il vetro uscirà senza il rischio di ferirvi e senza lasciare in giro delle schegge. Per pulire del grasso o della vernice, tenete sempre a portata di mano dei giornali. Fatene un mucchio abbastanza alto e poi tagliateli in quattro con un coltello affilato. Impilateli e fate un buco in uno degli angoli col trapano elettrico. Fate passare nel buco uno spago che annoderete e attaccate al muro. Troverete così della carta pronta per l’uso

Come Riutilizzare i Fondi di Caffè in Casa

Sicuramente sarai d’accordo con me che in questo periodo di profonda crisi che stiamo attraversando è importante e fondamentale non buttare via nulla. In particolare in questa guida ti darò dei consigli che ti permetteranno di riutilizzare i fondi di caffè.

Ecco come utilizzare i tuoi fondi di caffè. Sicuramente li potrai usare tranquillamente per poter pulire efficacemente tutte le superfici o gli oggetti incrostati. Per una pulizia efficace, naturalmente dovrai unirlo al normale detergente che utilizzi abitualmente. Devi sapere che i fondi dl caffè posso essere tranquillamente utilizzati anche come concime naturale delle piante.

Una valida soluzione per poter utilizzare i fondi del caffè, è quello di far allontanare le formiche mettendolo in un piccolo contenitore aperto dove successivamente troverai tante formichine passeggiare. Ti consiglio di metterlo anche nel posacenere in modo tale da evitare che si disperdano i cattivi odori di sigarette.

Se come me sei un’amante del decoupage potresti utilizzare i fondi del caffè per poter realizzare delle creazioni oppure per poter colorare qualche oggetto. Se vuoi accendere velocemente il fuoco del tuo barbecue o del tuo camino ne basta una manciata per riuscire in questa impresa molto difficile.

Come Realizzare degli Aquiloni con Carta di Riso

Un semplice e colorato aquilone con carta di riso e pochi altri materiali, si può agevolmente realizzare, leggendo le brevi istruzioni elencate nella seguente guida. Con un po’ di tempo e creatività otterrete un oggetto molto divertente e d economico, con quale potersi rilassare all’aperto, sopratutto nel periodo estivo.

Occorrente
Carta di riso
Filo di cotone
Spiedini di legno
Matita
Acquerelli
Forbici
Colla vinilica
Pennellino

Prendete la carta di riso e tracciatela sagoma di un aquilone, fate quindi una sorta di rombo allungato, di circa 15* 21 centimetri e dopo, ritagliatelo lasciando un centimetro di margine. Dopo di ciò, con matita e gli acquerelli colorati,disegnate e colorate dei soggetti decorativi di vostro piacimento sopra la carta di riso.

A questo punto, per fare la struttura portante del vostro aquilone di carta di riso, prendete due spiedini di legno legateli con del filo di cotone in modo da formare una croce. Quindi legate bene ogni estremo dei due bastoncini con dei nodi, ed infine legate i 4 fili tra loro ad arco. Poi legate al nodo dell’arco creato un altro filo con spoletta.

Per finire, ripiegate con cura tutti i lati del vostro aquilone di 1 centimetro ed incollateli con la colla vinilica e fate asciugare bene. Infine, posizionate la struttura portante creata con gli spiedini e bloccatela sul retro del vostro aquilone di carta di riso con dei triangolini di carta incollati agli angoli, per fissare bene il tutto.

Come Realizzare Pupazzi con le Molle delle Penne

Nella guida di seguito sono riportati i passi per la realizzazione di un simpatico pupazzetto che dondola sulle penne, esattamente come quelli che si acquistano in cartoleria. L’unica differenza è che questi pupazzetti non sono altro che frutto di riciclo. Leggete la guida per sapere cosa dovremo procurarci per questo simpatico progetto.

Per la realizzazione di questo progetto, avremo bisogno di una penna a scatto non più funzionante. Tirate fuori la molla dall’interno dell’asta della penna e mettetela da parte. Adesso, prendete un deodorante roll on anch’esso terminato e, con molta pazienza, estraete la pallina dall’alloggio. Potete aiutarvi con un punteruolo da inserire tra la pallina e l’alloggio e fare leva, oppure con più pazienza, cercando di tirarla via con le mani.

Lavate per bene la pallina in modo da eliminare la crema sulla sua superficie quindi, con i pennarelli indelebili, scampoli di stoffa o con le tempere, date sfogo alla vostra fantasia trasformando la semplice pallina in un personaggio simpatico. Potreste per esempio realizzare un semplice cono con la stoffa ed attaccarne la base sulla pallina per fare un lungo cappellino e disegnare occhi, naso e bocca con le tempere o con i colori indelebili.

Una volta pronta la pallina-personaggio, procedete con l’incollare la pallina stessa sulla molla che avete recuperato dalla penna, immaginandola come fosse un lungo collo. Infine, incollate l’altra estremità della molla direttamente in cima ad una matita o su una penna. Per fare questo sarà necessario adoperare la colla a caldo, la quale è molto più resistente e si asciuga in fretta. Adesso potete divertirvi a scrivere in compagnia al vostro dondolino personalizzato.

Come Realizzare dei Palloncini

Ecco qualche idea per una allegra festicciola. Ma come immaginare una festa senza palloncini? Colorati e luminosi, possono servire sia per decorare l’ambiente che per organizzare qualche gioco. Con un pò di tempo e un briciolo di fantasia puoi realizzare decorazioni d’effetto a forma di fiore o buffi animaletti.

Occorrente
Palloncini colorati
Cartoncino bianco e colorato
Nastro bioadesivo
Pennarelli
Forbici e cucitrice
Filo di bava
Spugna o gomma mousse

Se vuoi creare un fiore di palloncini, devi disegnare un cerchio sul cartoncino usando un piattino. Poi partendo dal centro, appoggia una forchetta e traccia il contorno così da ottenere una linguetta. Ritagliate la sagoma e, fai un forellino al centro e sei forellini attorno alla circonferenza del cartoncino. Gonfia sei palloncini di uno stesso colore e fermali con un doppio nodo e li disponili nei se fori attorno la sagoma così hai creato la corolla, mentre al centro ne fissi uno di un colore diverso. Appendi i fiori di palloncini con il filo di bava attaccato alla linguetta.

Se invece vuoi creare un animale buffo allora come prima cosa devi disegnare le zampe. Se vuoi farne più di uno disegna una sagoma delle zampe su un cartoncino e ritagliala, ti servirà come campione.Prendi la gomma mousse o la spugna e disegnaci sopra le zampe con il cartoncino ritagliato e, ritagliale. Una volta che hai tagliato le zampe traccia i contorni con un pennarello in modo da farle risaltare e, al centro delle zampe fai un forellino per fissarci il palloncino con un doppio nodo. Disegna gli occhi, il becco o il muso e attaccali con il nastro bioadesivo.

Per creare invece un personaggio da passeggio, devi sempre ritagliare le sagome dei piedi o scarpe, poi devi ritagliare due strisce di carta colorata e piegarla a fisarmonica(saranno le gambe), blocca un’estremità con un punto di cucitrice sulle scarpe. Fissa l’altra estremità sul palloncino, opposta a quella del nodo, con il nastro bioadesivo. Annoda il filo di bava al nodo e, lega all’altra estremità del filo una matita o un bastoncino. Muovendo il legnetto farai danzare o camminare il personaggio.