Come si Gioca al Gioco del Filetto

In questa guida, ti insegno a giocare al gioco del filetto detto anche tris. E’ un gioco molto divertente e semplice, puoi farlo anche con i tuoi bimbi piccoli. E’ facile e richiede poco tempo. Ora ti spiegherò le semplici regole di questo passatempo, seguimi.

Il gioco del filetto, è un gioco semplicissimo, che ha la facoltà di farti fare con piacere una partita dietro all’altra, senza accorgertene. Passerai del tempo in modo piacevole anche insieme ai tuoi amici o i tuoi bambini. Il gioco è veramente molto semplice, prendi un blocchetto di carta con una penna.

Devi tracciare una specie di griglia come quella che vedi sulla foto che ho pubblicato in questa guida, a questo punto tu e il tuo avversario scegliete cosa preferite tra il tondino e la crocetta. Quando avete scelto inizia uno di voi a turno e inserisce (o il tondino o la crocetta) nella griglia, e lo segna.

Può metterlo dove vuole sia al centro che in alto che ai lati, vince chi per primo riuscirà a creare una tris (cioè mettere tre simboli in fila, sia orizzontale che verticale che diagonale, sia di crocette che di tondini), il gioco sembra banale ma se provi a farlo, ti lancerai con il tuo avversario in agguerrite sfide di ragionamento! Una partita tirerà l’altra caro amico, ti auguro buon divertimento!

Come si Gioca al Gioco del Silenzio

Il gioco del silenzio è un gioco che alcune maestre facevano in classe, durante la ricreazione, per evitare che i bambini si muovessero troppo e, nello stesso tempo, farli divertire ugualmente un pò, prima di riprendere le lezioni. Questo gioco può essere proposto anche ad una festa di compleanno, in casa, per tenere buoni bambini particolarmente irrequieti.

Per fare questo gioco di animazione (gioco del silenzio) devi innanzitutto fare sedere intorno ad un tavolo tutti i bambini, meglio se il tavolo è rotondo.
Se non hai sedie sufficienti perchè i bambini sono più di otto, lasciali in piedi, sempre intorno al tavolo e dici loro di chiudere gli occhi e nascondersi il viso con le manine.

Dovrai tenere da parte due bambini, dopo averli scelti tra tutti con una conta.
I due bambini scelti dovranno girare intorno al tavolo e uno dei due deve toccare, da dietro, la testolina di uno dei bambino che è intorno al tavolo con gli occhi chiusi.
Il bambino che è stato toccato, si girerà e dovrà cercare di indovinare chi lo ha toccato tra i due bambini.

Se indovinerà prenderà il posto del bambino che lo ha toccato, altrimenti dovrà tornare a coprirsi il volto con le manine e chiudere nuovamente gli occhi.
Il bambino che lo ha toccato, se è stato “scoperto”, cederà il suo posto e prenderà quello del bambino che ha indovinato, se invece non è stato “scoperto”, continuerà a girare insieme al compagno per sceglierne un altro.

Come Giocare al Gioco dei Versi degli Animali

Con questa guida voglio insegnarvi un simpaticissimo gioco molto divertente, che allieterà le serate con i vostri amici. Questo è un gioco che in particolare farà divertire molto i vostri bambini. Molto semplice da fare, è l’ideale per passare del tempo in allegria.

Questo dei versi degli animali è un gioco che più sono le persone che vi partecipano, e più è divertente. Infatti la difficoltà del gioco cresce proprio al crescere del numero dei concorrenti.
I concorrenti prendono posto intorno al tavolo, e ognuno di loro sceglie un verso animale che gli piace maggiormente e che vuole utilizzare.

Ora ognuno dei concorrenti renderà noto il verso del’animale scelto. Per ogni animale un solo concorrente potrà utilizzarne il verso.
Ora scelto a sorte chi dovrà distribuire le carte, egli comincerà a dare una carta ad ogni concorrente.
Quando a due concorrenti capita una stessa carta (uguale di numero esempio: tutti e due hanno avuto un 7), il primo di loro che riuscirà a fare il verso dell’animale scelto dall’altro concorrente vince, e cede le carte accumulate fino a quel momento all’altro concorrente.

Sembra facile da fare, ma quando ci sono molti concorrenti è davvero difficile riuscire a ricordare il verso scelto da ognuno di loro. Il gioco continua per un certo numero di manches, e alla fine il concorrente che ne uscirà perdente sarà colui il quale ha accumulato un maggior numero di carte. A questo punto egli dovrà pagare un pegno scelto dagli altri concorrenti.

Come Giocare al Giacchetto

Ecco in questa guida come giocare al giacchetto. Risulta essere un gioco che richiede la presenza di due giocatori. Ti espongo il suo scopo, in base al risultato dei dadi, ogni giocatore porta le sue dame nella propria parte di percorso, poi le fa uscire dal gioco.

Occorrente
Il percorso normale del Giacchetto
12 frecce
15 dame nere
15 dame bianche
2 dadi

In partenza le dame vengono disposte come indicato dalla figura. Tanto le bianche quanto le nere progrediranno seguendo il movimento antiorario per raggiungere il quarto più lontano del percorso. Per ciascun giocatore l’azione si svolge in tre fasi successive: percorso della staffetta – ogni giocatore deve dapprima portare una qualunque sua dama, la staffetta nel quarto del percorso situato alla propria destra: per i neri: 1, 2, 3, 4, 5, o 6; per i bianchi: I, II, III, IV, V o VI; percorso generale – quando la staffetta è arrivata, le altre 14 dame la raggiungono nello stesso quarto; uscita – quando tutte le dame sono giunte all’ultimo quarto del proprio percorso, escono progredendo nello stesso senso oltre la casella I, per le nere, e 1 per le bianche.

I tre movimenti vengono effettuati secondo i risultati dei dadi. All’inizio ciascun giocatore lancia un dado e chi ottiene il numero più alto gioca per primo. In seguito, ciascuno lancia a turno i due dadi e con i 2 numeri ottenuti può, a suo piacere: fare saltare 2 sue dame, ciascuna di un numero, verso le frecce senza dama avversaria; fare compiere 2 salti successivi a una sola dama, ponendosi ogni volta su una freccia senza dama avversaria.

Se ottiene due volte lo stesso numero, può giocarlo 4 volte. Se i salti sono possibili, il giocatore è obbligato a utilizzare tutti i numeri che gli danno i dadi. Se ha scelto tra due numeri, deve fare il più alto di essi. L’uscita delle dame del giocatore può avere inizio solo quando si trovano tutte in un ultimo quarto del percorso, indipendentemente dalla posizione dell’avversario.

Tuttavia, durante l’uscita, il giocatore può continuare a fare avanzare le sue dame verso l’ultima casella. Infatti le dame usciranno tanto più facilmente quanto più saranno vicine alle ultime caselle, perchè per muoversi non hanno bisogno dei numeri esatti, bensì dei numeri che siano almeno sufficienti per andare oltre il percorso. L’azione termina quando un giocatore ha fatto uscire tutte le sue dame: è lui il vincitore.

Come Fare la Caricatura di una Foto

Questa guida potrebbe sembrare dedicata a chi ha una qualche dimestichezza con la matita ma in realtà è una cosa molto facile e tutti possono riuscirci. Potrebbe ritornare utile per divertirsi tra amici o per fare un regalo spiritoso. Non bisogna essere artisti per saper disegnare.

Procurati una foto possibilmente frontale della persona a cui vuoi fare la caricatura.
Scegline una in cui siano ben riconoscibili i tratti del volto.
Per facilitarti il lavoro sarebbe utile farne una fotocopia ingrandita diciano nel formato A4. Sovrapponi alla fotocopia un foglio bianco e mettili entrambi sul vetro di una finestra.

Sfruttando la luce che filtra dai vetri ricalca i lineamenti del volto che hai scelto. ricorda di usare un tratto leggero perchè non è il disegno definitivo. Una volta copiato il volto cerca di cogliere i tratti più caratteristici, come ad esempio un naso un po’ ricurvo o delle orecchie leggermente a sventola.

Ora che sai cosa trasformare ricalca i lineamenti con un tratto più deciso andando ad accentuare il difetto o il tratto che vuoi caricaturizzare.
Se il tuo volto ha gli occhi piccoli, tu faglieli microscopici; al contrario se ha un naso grande tu disegnalo enorme.
Vedrai che il risultato sarà un volto straformato e buffo ma allo stesso tempo molto somigliante all’originale.