Come Pescare con il Raglou

La pesca in mare è uno sport molto avvincente ed appassionante soprattutto se lo si pratica con costanza e dedizione. Una delle tecniche più redditizie in termini di catture è quella che utilizza come esca una piccola imitazione di anguilla in materiale siliconico, detta raglou. Leggi questa guida ed impara anche tu come fare.

Per iniziare dovrai studiare tutti i luoghi di pesca più vicini al posto in cui abiti. Per farlo basta che tu possegga una connessione ad internet. Collegati al motore di ricerca Google e poi in alto a sinistra clicca su google Maps. Una volta entrato nel programma clicca sulla modalità satellite. Dovrai cercare una spiaggia a fondale sabbioso o misto che abbia necessariamente una profondità piuttosto accentuata anche nei primi metri.

Una volta trovata la locazione non ti resta altro che pensare all’attrezzatura. Dovrai munirti di una canna telescopica delle lunghezza di almeno 4 metri, leggera e maneggevole e che abbia una spiccata azione di punta. Alla canna dovrai abbinare un buon mulinello di taglia 3000 con frizione anteriore che dovrai imbobinare con del buon nylon da 0,20 millimetri.

La montatura che dovrai costruire è davvero molto semplice. Dovrai procurarti una bombarda affondante di colore trasparente che sia almeno 20-30 grammi di peso. Inserisci la bombarda sulla lenza madre e fermala con uno stopper di gomma ed una girella tripla con moschettone. Crea un terminale di fluorocarbon 0,30 millimetri di almeno 2 metri al quale innescherai un raglou da 5cm. Lancia la lenza e recupera con una velocità piuttosto sostenuta. Vedrai che le catture non mancheranno, potrai insidiare aguglie, sgombri, sugarelli, tonnetti e tanto altro.