Come Cucinare Strudel di Mele

Questo delizioso dolce è tipico del Trentino Alto Adige, ma dobbiamo la sua “invenzione” al popolo turco. Esso, infatti, era solito deliziare il palato con un dolce di mele che si chiamava “Baklava”. Dominando i Turchi l’Ungheria, la ricetta del Baklava fu variata e trasformata dagli Ungheresi nell’attuale strudel. Essa riscontrò grande successo in Austria che, infine, la portò in Italia “grazie” alla sua dominazione di alcuni dei nostri territori del nord. La difficoltà di preparazione è media, ma non spaventatevi! Il tempo di preparazione previsto è di 40 minuti; quello di cottura di 1 ora. Gli ingredienti che vi suggerisco sono per 8 persone.

Occorrente
250 g di farina bianca (più quella per la lavorazione)
1 kg di mele renette
1/2 bicchiere di brandy
Pane grattugiato
110 g di zucchero
Buccia grattugiata di 1 limone
Un pizzico di cannella in polvere
80 g di uvetta sultanina ammorbidita in acqua tiepida
50 g di pinoli
120 g di burro
1 uovo
Un pizzico di sale

Setacciate la farina con il sale e un cucchiaio di zucchero e disponetela a fontana sulla spianatoia. Al centro versatevi 5-6 cucchiai di acqua intiepidita, l’uovo intero e 50 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente. Impastate con energia, battendo la pasta più volte sulla spianatoia per renderla elastica. Fatene una palla, avvolgetela in un telo leggermente infarinato, copritela con una terrina calda e lasciatela riposare per 25 minuti.

Intanto, preparate il ripieno: sbucciate le mele, privatele del torsolo, affettatele, mettetele in una terrina e irroratele con il brandy. Mettete sul fuoco una padella con una noce di burro e fatevi imbiondire il pane grattugiato. A parte, mescolate la buccia del limone con la cannella e lo zucchero restante.

Trascorsi i 25 minuti, riprendete la pasta e disponetela sopra un telo infarinato. Stendetela con il mattarello, formando un disco dello spessore di circa mezzo centimetro. Passate il dorso delle mani (leggermente infarinate) sotto il telo e allargate uniformemente la pasta avendo cura che non si vengano a formare dei fori: la pasta dovrà risultare sottilissima. Ritagliate i bordi eventualmente rimasti più spessi.

Pennellate la sfoglia con il burro ammorbidito, distribuitevi il pane grattugiato e, sopra a questo, le mele, l’uvetta, i pinoli, lo zucchero aromatizzato e la buccia di limone con la cannella, lasciando liberi 2 centimetri circa di pasta ai bordi.
Servendovi del telo, arrotolate lo strudel su se stesso, chiudendolo bene ai bordi per evitare che durante la cottura possa uscirne il ripieno, e farlo delicatamente scivolare sopra una placca da forno imburrata.
Pennellate la pasta con il burro ammorbidito rimasto e mettete lo strudel in forno preriscaldato a 180 °C per circa un’ora.
A cottura ultimata, disponete lo strudel su un piatto da portata e servitelo tiepido o freddo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *