Come Ripristinare il Cestino Windows

Se sei uno di quelli che scarica milioni di file nel computer, sicuramente saprai cosa significa avere il desktop intasato di icone di applicazioni, immagini, video e canzoni di cui non hai mai sentito parlare, eppure son lì sul tuo desktop da mesi e mesi. Forse è il caso di fare un po’ di pulizia tra le tue icone per organizzare meglio il tuo tempo, non credi?

Il problema è che dopo aver cancellato tutti i file di cui non hai bisogno ti sei accorto che hai fatto un piccolo errore. Sì, hai cancellato proprio l’unico programma che ti serviva. Ma come fare a recuperarlo se non hai più nemmeno l’icona del Cestino? Fidati, non c’è alcun problema dato che tutti i PC con Windows sono provvisti di questa opzione. Per cui, ecco come ripristinare il Cestino rapidamente!

La procedura che ti dà modo di far ciò è un tantino diversa a seconda del dispositivo che stai usando. Se sei dotato di un computer con Windows 7 o successivo premi con il tasto destro del mouse su un punto vuoto nel tuo desktop e scegli la voce Personalizza. A questo punto, premi su Cambia icone sul desktop che trovi posto in alto a sinistra sul tuo schermo.

Per applicare la guida su come ripristinare il Cestino dovrai semplicemente mettere il segno di spunta vicino alla voce Cestino e salvare le opzioni che hai appena modificato tramite Applica e poi su OK. Adesso torna normalmente sul tuo desktop e, in men che non si dica, la cara icona che avevi sperduto fino a qualche minuto fa è tornata a farti visita. E’ stato facile, non è vero?

Se hai un computer con il sistema Windows XP clicca con il tasto destro del mouse su un punto senza icone del desktop e seleziona la voce Proprietà. Nella finestra successiva apri la scheda Temi dal menù in alto e, tramite l’elenco presente sotto Tema, seleziona la voce Windows XP. Infine, clicca prima su Applica e poi su OK per salvare le modifiche.

Come Riparare un Hard Disk con Settori Danneggiati

Hai un problema con il tuo hard disk? Spesso capita che i settori di questi dispositivi si danneggino in maniera del tutto naturale. Il problema è che hai i tuoi file al suo interno, pertanto non puoi assolutamente perderli. Non ti preoccupare, ci sono vari rimedi per riparare un hard disk con settori danneggiati, quindi prenditi un paio di minuti di pausa e leggi la guida seguente. Ti tornerà utilissima!

Innanzitutto, ti consiglio di provare con lo strumento predefinito di casa Windows. Il suo nome è CheckDisk e, nella maggior parte dei casi, è in grado di risolvere l’errore senza grosse difficoltà. Ma come si fa ad usarlo? Apri l’Esplora Risorse e clicca con il tasto destro sull’icona del disco che desideri controllare. Scegli la voce Proprietà dal menù che compare e clicca sulla sezione Strumenti.

Accedi nella scheda Controllo errori e premi sul pulsante Controlla per concludere la procedura. A questo punto, CheckDisk andrà a monitorare la situazione del tuo hard disk per trovare degli eventuali errori. Non hai trovato nessun problema con esso? Allora ti consiglio di utilizzare qualche programma appositamente creato per risolvere gli errori dell’hard disk.

Eccone alcuni
H2testw – è un software di piccole dimensioni che riesce a riparare i vari errori che sono presenti nel tuo hard disk. E’ disponibile in lingua inglese ma è assolutamente facile da usare. Ti consiglio di provarlo!
HDD – te ne ho parlato anche in altre occasioni. Rappresenta uno dei principali programmi per riparare i settori danneggiati di un hard disk. Puoi scaricarlo sia nella versione gratuita che a pagamento.

Molto interessante.

Come Eliminare Mail Indesiderate

Le mail indesiderate intasano il tuo indirizzo di posta elettronica? Scopriamo insieme come possiamo rimediare o per lo meno arginare questo problema, che sempre di più tormenta gli “email dipendenti” e non solo. Leggi qui per scoprire le cause, i rimedi e le soluzioni a questo problema.

LE CAUSE
Il principale scopo dello spam è commerciale ma sempre più si diffondono anche tentativi di truffa attraverso le email. Scopriamo quindi, prima di tutto, di ricercare le cause:
Il nostro indirizzo email è una chiave che dovrebbe essere custodita gelosamente, un dato personale che molto spesso viene invece “gettato” su qualsiasi tipo di sito web. C’è da dire che molte registrazioni/iscrizioni richiedono il nostro indirizzo ma certe volte siamo noi che lo esponiamo alla vista di tutti (es. su facebook) quando invece ci sono delle impostazioni che consentono di oscurarlo. La prima regola quindi è quella di evitare di pubblicare il nostro indirizzo su spazi internet pubblici. Ricordando anche a chi possiede un sito aziendale personale che ci sono diversi altri modi per ricevere messaggi dal proprio sito web senza alcun bisogno di pubblicare la propria email.

I RIMEDI:
Nel caso in cui già siamo vittime dello spam c’è gran poco da fare purtroppo, anche se esistono alcuni programmi (es.windows live mail, outlook, ecc.) o server che gestiscono le email (es.alice, fastweeb ecc) che permettono di “deviare” i messaggi spam o commerciali su una cartella dedicata (in gene chiamata “posta indesiderata”). Questo è un ottimo aiuto per smaltire la maggior parte delle “email truffa”.
In ogni caso, se non disponiamo di tale funzionalità, ricordiamoci di non aprire le email con indirizzo ed oggetto sconosciuti o da enti di credito (es.bache,posta ecc) in quanto sono TUTTE delle truffe/virus -la vostra banca non vi comunicherà mai un cambiamento di dati o transito di denaro attraverso internet –
Altro consiglio (scontato se le email sospette non le aprite per niente) è quello di non rispondere agli indirizzi spam – anche se la tentazione di “mandare a quel paese” qualcuno è tanta -. Questo infatti potrebbe essere solo il primo passo per ricevere ancora più email e diffondere il vostro indirizzo.

LE SOLUZIONI
Come abbiamo visto ci sono dei piccoli trucchetti per arginare il problema ma la soluzione ancora non l’abbiamo trovata purtroppo. Lo spam rimane un problema irrisolvibile, difficile da denunciare e da eliminare completamente.
Per risolvere questo problema, se siamo proprio esasperati, dobbiamo necessariamente cambiare indirizzo email e stare molto attenti alla nostra nuova chiave (email) perchè gli “spammatori” sono sempre in agguato.

Come Duplicare ClipArt in Word

Se il tuo problema è quello di non sapere come duplicare un documento nel programma di Word, non ti preoccupare. Questo tipo di operazione è molto semplice, e valida sia per una ClipArt, per una immagine o per un grafico. Allora sei pronto? Adesso segui questa mia breve guida e vedrai quanto sarà facile.

L’area Appunti nel programma Word, è valida anche se ci si sposta da un documento a un altro, così puoi effettuare le operazioni di spostamento e duplicazione tra diversi documenti. Per duplicare un elemento, sia esso una ClipArt, una immagine od un grafico, le operazioni che dovrai seguire sono molto poche e semplici.

Prima di tutto devi selezionare l’elemento che vuoi copiare, prendendo ad esempio di avere due documenti, uno chiamato A ed un secondo documento chiamato B, devi cliccare con il mouse sul documento A e premere il pulsante Copia. In tal modo ti sarà possibile duplicare il primo documento A nel documento B.

A questo punto devi rendere attivo il documento di destinazione facendo clic sulla relativa barra del titolo. Adesso posiziona il cursore nel punto dove vuoi inserire l’elemento e fai clic con il mouse su Incolla oppure premi l’icona area Appunti rappresentante l’oggetto da copiare. L’operazione è finita ed ora il tuo elemento è duplicato, da documento a documento.

Come Riparare File MP3

Hai scaricato una canzone con ma ti sei accorto che l’ascolto non è come desideravi? Forse il file in formato MP3 non ha una qualità eccelsa, pertanto ci sono continui sbalzi tra i suoni. Purtroppo non te ne sei accorto in tempo ed hai trasferito quella canzone ovunque: sul tuo smartphone e così via. Non ti preoccupare, c’è un modo che ti consente di vedere come riparare file MP3 in un attimo.

Un buon programma per risolvere questo inconveniente prende il nome di MP3 Diags e lo puoi scaricare in maniera del tutto gratuita dal sito web Sourceforge. Premi sul pulsante a destra nella pagina con la voce Download e partirà il download del file exe di MP3 Diags. Una volta terminato, esegui un doppio clic su di esso per avviare l’installazione del software nel tuo computer e segui la procedura guidata.

Appena apri il programma potrai vedere tutte le varie cartelle del tuo computer. Metti il segno di spunta accanto alla cartella che contiene i file MP3 danneggiati. Se vuoi creare delle copie dei brani, per motivi di sicurezza, togli il segno di spunta alla voce Don’t create backup for modified files. Altrimenti, se credi che non ti serva una copia, lascia il segno di spunta.

Fatto questo, premi sul pulsante OK che trovi nella schermata per caricare tutti i file MP3 presenti nella cartella da te selezionata. Per scegliere dei singoli file danneggiati puoi usare il tasto Shift della tastiera, altrimenti seleziona tutto e premi sull’icona con il martello per ripararli. Tramite il menù puoi anche normalizzare il volume, sistemare l’audio e tanto altro.

I titoli sono tutti messi a caso? Vuoi dare un ordine alle canzoni inserendo dei tag specifici? Niente di più facile. Devi solo usufruire della barra degli strumenti che trovi posta in basso nel programma. Fai clic su File Name per modificare in pochi secondi i titoli dei file MP3, su Tag Editor per aggiungere o modificare i tag alle canzoni e così via. MP3 Diags è un servizio veramente facile da usare.