Come Riutilizzare i Fondi di Caffè in Casa

Sicuramente sarai d’accordo con me che in questo periodo di profonda crisi che stiamo attraversando è importante e fondamentale non buttare via nulla. In particolare in questa guida ti darò dei consigli che ti permetteranno di riutilizzare i fondi di caffè.

Ecco come utilizzare i tuoi fondi di caffè. Sicuramente li potrai usare tranquillamente per poter pulire efficacemente tutte le superfici o gli oggetti incrostati. Per una pulizia efficace, naturalmente dovrai unirlo al normale detergente che utilizzi abitualmente. Devi sapere che i fondi dl caffè posso essere tranquillamente utilizzati anche come concime naturale delle piante.

Una valida soluzione per poter utilizzare i fondi del caffè, è quello di far allontanare le formiche mettendolo in un piccolo contenitore aperto dove successivamente troverai tante formichine passeggiare. Ti consiglio di metterlo anche nel posacenere in modo tale da evitare che si disperdano i cattivi odori di sigarette.

Se come me sei un’amante del decoupage potresti utilizzare i fondi del caffè per poter realizzare delle creazioni oppure per poter colorare qualche oggetto. Se vuoi accendere velocemente il fuoco del tuo barbecue o del tuo camino ne basta una manciata per riuscire in questa impresa molto difficile.

Come Ritoccare una Foto con la Sfumatura Radiale di Photoshop

Se sei un appassionato di fotoritocchi, certamente ne avrai realizzati alcuni cercando di mettere in evidenza un elemento rispetto ad altri. Puoi fare un lavoro del genere, con effetto sorprendente, utilizzando Photoshop, con un pò di impegno ed in un lasso di tempo relativamente breve. Vediamo come fare.

Se non hai ancora installato Photoshop sul tuo pc puoi procedere a scaricare la sua versione di prova gratuita. Una volta fatto questo, procedi con l’installazione, che durerà qualche minuto.
Avvia, quindi il programma, e clicca sulla voce del menù “File” e successivamente su “Apri” andando a caricare dal tuo pc l’immagine sulla quale vuoi lavorare.

Dalla barra “Strumenti” posizionata sulla sinistra dello schermo, seleziona “Lazo Poligonale”. Scegli l’elemento all’interno della foto che vuoi mettere in risalto, preferibilmente al centro della scena stessa, e procedi a delinearne i contorni con moltissima pazienza, e cercando di essere il più preciso possibile. In questo esempio, per darti l’idea è stata selezionata la parte alta della montagna. E’ evidente che per un risultato ottimale bisognava evidenziarla tutta.

Vai sul menu “Selezione” e clicca su “Inversa” e successivamente su “Sfumatura radiale” dal menù “Sfumatura” all’interno di “Filtro”.
Ti apparirà un pannello di controllo.
Imposta la voce “Fattore” a 55, attiva lo “zoom”, e “Qualità Buona”.
Successivamente scegli “ok” per confermare le scelte fatte e procedi con gli ultimi ritocchi.

Dovresti avere un’immagine in cui puoi notare come l’elemento centrale (quello precedentemente selezionato) spicchi rispetto al resto, con uno spiccato effetto zoom.
Occupati adesso di sistemare i bordi. A questo scopo clicca su “Selezione” e quindi su “Migliora bordo”.
Imposta il raggio sul valore 2, sfuma a 5 e contrai/espandi a 15%.
Conferma con “ok”.
Se vuoi dare un tocco maggiore, con il bianco e nero, clicca su Immagine, su “Regolazioni” e quindi su “Bianco e nero”. Usa i valori di default e procedi con il salvataggio dell’immagine.

Come Ritrovare il Titolo di una Canzone

Quante volte ti è capitato di voler riascoltare una canzone sentita alla radio e non ricordarne il nome? Di sicuro hai provato a chiedere a un amico,magari dicendogli:”Conosci quella canzone che fa PAPPA RAPPAPPAPPA…”e ricevendo sguardi pieni di compassione? Da oggi la soluzione è facile e a portata di mano: basta Internet!

Google
Sembra banale ma se ti ricordi anche poche parole di una canzone lui la trova; basta inserire:
“testo che vi ricordate(per es. quel suo volo)” lyrics. Nota che ho messo il testo tra virgolette, questa semplice accortezza migliora di molto la ricerca, mentre la parola lyrics è testo in inglese, una tag diffusa sui siti di testi.

Il secondo metodo ti è d’aiuto se hai la traccia audio, per esempio sul cellulare, audiocassetta o su un 33 giri, e magari non contiene testo che potresti cercare con google.

La soluzione si chiama Tutanic.
Tutanic è un software gratuito sia per Mac e per Windows che riconosce in pochi secondi la canzone che gli stai facendo ascoltare magari attraverso delle casse.

Come Riconoscere le Frazione Equivalenti

Vogliamo dividere equamente le 36 biglie di una confezione fra 4 persone e le 27 biglie di un’altra confezione fra 3 persone. È facile vedere che, nelle due divisioni, ogni persona riceve 9 biglie; in effetti, e .
Le due frazioni e  rappresentano quindi lo stesso numero (il 9); ovvero, sono equivalenti. Ci si può rendere conto dell’equivalenza tra le due frazioni eseguendo le divisioni 36 ÷ 4 e 27 ÷ 3, che danno lo stesso risultato.

 

Come riconoscere frazioni equivalenti

-Utilizzando una calcolatrice

Se si dispone di una calcolatrice, è semplice capire se due frazioni sono equivalenti: basta eseguire le divisioni per trovare i relativi quozienti.
Per esempio, le frazioni e  sono equivalenti perché: 102 ÷ 6 = 17 e 119 ÷ 7 = 17.

 

-Senza utilizzare la calcolatrice

In questo caso, per riconoscere due frazioni equivalenti occorre sapere come scrivere una frazione equivalente a una frazione data.
Si utilizza allora la seguente regola: se abbiamo una frazione, possiamo ottenerne un’altra equivalente moltiplicando o dividendo il suo numeratore e il suo denominatore per lo stesso numero intero naturale diverso da 0.
Ad esempio, le frazioni e sono equivalenti perché: e .

 

 

Come scrivere frazioni equivalenti

Scrivere le frazioni equivalenti può essere necessario per eseguire una somma o una sottrazione di frazioni decimali. Possiamo allora utilizzare la regola esposta nel paragrafo 1.2, nel semplice caso in cui i denominatori delle frazioni siano 10, 100 o 1000.

Ad esempio, se vogliamo scrivere il risultato della somma sotto forma di una frazione decimale, è sufficiente scrivere

.

Come Realizzare degli Aquiloni con Carta di Riso

Un semplice e colorato aquilone con carta di riso e pochi altri materiali, si può agevolmente realizzare, leggendo le brevi istruzioni elencate nella seguente guida. Con un po’ di tempo e creatività otterrete un oggetto molto divertente e d economico, con quale potersi rilassare all’aperto, sopratutto nel periodo estivo.

Occorrente
Carta di riso
Filo di cotone
Spiedini di legno
Matita
Acquerelli
Forbici
Colla vinilica
Pennellino

Prendete la carta di riso e tracciatela sagoma di un aquilone, fate quindi una sorta di rombo allungato, di circa 15* 21 centimetri e dopo, ritagliatelo lasciando un centimetro di margine. Dopo di ciò, con matita e gli acquerelli colorati,disegnate e colorate dei soggetti decorativi di vostro piacimento sopra la carta di riso.

A questo punto, per fare la struttura portante del vostro aquilone di carta di riso, prendete due spiedini di legno legateli con del filo di cotone in modo da formare una croce. Quindi legate bene ogni estremo dei due bastoncini con dei nodi, ed infine legate i 4 fili tra loro ad arco. Poi legate al nodo dell’arco creato un altro filo con spoletta.

Per finire, ripiegate con cura tutti i lati del vostro aquilone di 1 centimetro ed incollateli con la colla vinilica e fate asciugare bene. Infine, posizionate la struttura portante creata con gli spiedini e bloccatela sul retro del vostro aquilone di carta di riso con dei triangolini di carta incollati agli angoli, per fissare bene il tutto.