Come Eliminare l’Odore di Pesce dalle Mani

Il pesce è sicuramente un alimento molto utilizzato in cucina. Ma purtroppo hanno un unico difetto quando vengono cucinati, vale a dire l’odore che inevitabilmente rimane sulle nostre mani e che poi risulta molto difficile eliminare.

L’ideale sarebbe lavorare il pesce con dei guanti, come questi guanti in nitrile segnalati su Migliorescelta.com, m spesso questo non viene fatto e si ha bisogno di togliere l’odore dalle mani. Sicuramente il metodo più diffuso ed utilizzato in cucina, riguarda l’aceto bianco. Per far questo dovrai semplicemente sciacquare le mani, che poi dovrai farle asciugare all’aria. Anche il limone rappresenta una validissima alternativa, naturalmente potrai usarlo da solo o in combinazione con l’aceto.

Anche l’acqua ossigenata può aiutare ad eliminare gli odori, in questo caso dovrai strofinare una piccola quantità sulle mani, magari aiutandoti con un batuffolo di cotone. Molto utile per questo scopo è il pepe nero macinato, che dovrai strofinare sulle mani dopo averle lavate bene con acqua fredda e sapone.

Come il pepe nero, utilizzando lo stesso metodo, puoi tranquillamente utilizzare anche i fondi di caffè. Molto efficace è anche la saponetta d’acciaio elimina odori, in questo caso ti basterà strofinarla sulle mani, come una qualsiasi saponetta, sotto il getto dell’acqua fredda per 30-40 secondi e gli odori scompaiono magicamente!

Come Ottenere una Stiratura Perfetta

Stirare il bucato per alcune di noi è un vero e proprio incubo mentre per altre è un’attività rilassante. Da qualunque parte voi siate eccovi qualche trucco per una stiratura ideale.
In questo sito facciamo riferimento al ferro da stiro, se si utilizza la pressa da stiro è possibile vedere il sito Pressedastiro.com per consigli sull’argomento.

Quando stendete le lenzuola oppure le tovaglie, piegate seguendo la linea che darete loro stirandole e lisciatele bene con le mani. Quindi appendetele sul filo.
Per quanto riguarda le camicie fatele asciugare appese sulle grucce e tirate collo e polsini per appiattirli e per i pantaloni, prima di lavarli, imbastite con il filo le pieghe di pantaloni e degli abiti.

Prima di incominciare a stirare inumidite i panni con un vaporizzatore e lasciateli riposare piegati e impilati per circa un’ora. Se alla fine non riuscite a smaltire tutto il bucato che dovevate stirare mettete quelli avanzati in un sacchetto di plastica che riporrete in frigorifero: in tal modo non prenderanno odore di muffa.

Quando iniziate a stirare incominciate con i capi che richiedono le temperature più basse.
Ricordatevi che i maglioni, i capi di lana e il velluto vanno stirati al rovescio proteggendoli con un panno di cotone leggermente inumidito.

Come Scegliere Forno a Vapore

La cottura a vapore possibile con questo elettrodomestico è uno dei metodi più salutari perchè riesce a preservare sostanze nutritive degli alimenti come vitamine, sali minerali e oligoelementi che rimangono nei cibi in quantità superiori rispetto alle metodologie di cottura tradizionali. Ma non solo: anche il gusto, il colore e la consistenza dei cibi sono migliori perché gli alimenti non sono aggrediti da alte temperature o dall’azione dell’acqua o dell’olio bollente. Leggi la guida all’acquisto per conoscerne caratteristiche, tipologie e come scegliere i migliori fornetti a vapore per qualità, marche e prezzo.

Dal punto di vista dietetico bisogna dire che la cottura a vapore permette di non dover usare troppi condimenti o grassi e di condire, quindi, a freddo: il modo migliore, secondo i nutrizionisti, per sfruttare tutte le proprietà dell’olio extravergine di oliva, ma anche per non rovinare la preziosa vitamina D contenuta nel burro.

Come funziona e caratteristiche
In questo tipo di forno, i cibi non entrano in contatto con l’acqua come nei modelli a gas, ma si cuociono grazie al vapore acqueo che generalmente raggiunge temperature variabili dai 30 ai 100 gradi centigradi. E’ proprio questo che rende questo tipo di cottura così salutare.

Oggi in commercio esistono varie soluzioni per la cottura al vapore: dalle classiche vaporiere in metallo e vetro da mettere sul fuoco a quelle più tradizionali, relativamente a cui è possibile vedere questo sito sulla vaporiera. Il sistema più innovativo, però, è costituito dai fornetti a vapore. Sceglierne uno non è semplice. Proviamo a capire più da vicino quali sono le principali caratteristiche di questo prodotto.

Questo elettrodomestico integra un sistema di cottura a vapore alla tradizionale termoconvenzione. Nato come strumento adatto alle cucine professionali, permette di passare da un metodo di cottura all’altro a seconda delle proprie esigenze. Quando viene attivata la metodologia a vapore, l’acqua viene vaporizzata con una piccola caldaia all’interno del fornetto.

Questo prodotto rappresenta, dopo il forno ventilato, un ulteriore passo in avanti della tecnologia verso una cucina gustosa, nel pieno rispetto della salute e della qualità del cibo preparato, con un risparmio energetico che può arrivare al 20% rispetto ai modelli elettrici. Risulta essere importante sapere che la caldaia dell’acqua richiederà un minimo di manutenzione, perché dovrà essere periodicamente decalcificata, anche con prodotti semplici come aceto o limone.

Questo elettrodomestico è indicato per cucinare qualsiasi tipo di cibo: carne e pesce rimangono morbidi e succosi, focacce e pizza preparati con lievito di birra saranno soffici e perfettamente cotti, le verdure manterranno tutto il loro sapore e i loro succhi preziosi.

Se il forno, però, combina al vapore anche la termoconvenzione, si otterranno i migliori risultati perché si avrà la possibilità di cuocere al meglio anche arrosti, dolci e di terminare la cottura a vapore con quella tradizionale per regalare al piatto un delizioso tocco dorato e croccante.

Chi desidera acquistare un fornetto a vapore dovrà innanzitutto stabilire se scegliere un modello da incasso, da sostituire magari al proprio forno tradizionale vecchio o mal funzionante, o se rivolgere la scelta verso un modello da posizionamento libero, solitamente un po’ più piccolo, che va sistemato sul piano di lavoro della cucina ed ha le stesse funzioni di un modello da incasso.

Altra variabile da prendere in considerazione è la possibilità di avere un modello che cuoce solo a vapore oppure un modello che combini al vapore anche altri sistemi di cottura, con varie possibili combinazioni: termoconvenzione, grill, microonde sono in questi modelli combinabili così da ottenere piatti perfetti. Naturalmente, questa possibilità in più corrisponde a un prezzo più alto, ma può essere conveniente per chi ama cucinare e vuole un prodotto dalle performance elevatissime.

E’ poi importante sapere che non in tutti i modelli l’acqua viene vaporizzata allo stesso modo. In alcuni apparecchi, infatti, la vaschetta dell’acqua va inserita a mano all’interno dell’elettrodomestico. Purtroppo, però, questo significa che la vaporizzazione comincerà solo quando l’acqua arriverà a 100° C: questo significa vanificare le possibilità di una cottura a basse temperature.

Inoltre la vaporizzazione avverrà in modo e quantità non regolabile, e dunque non permetterà di controllare una variabile importantissima della cottura che andrebbe corretta a seconda del cibo che si desidera cucinare.

Esistono, poi, dei modelli, per lo più a incasso, che prevedono l’allacciamento al tubo dell’acqua: questo è un vantaggio perché permette di regolare la quantità e la temperatura del vapore, ma al contempo è uno svantaggio perché in caso di guasti non è semplice correre ai ripari e perché il condotto attraverso cui viene vaporizzata l’acqua non si può igienizzare.

Altra possibilità ancora, è quella offerta dai modelli dotati di caldaia esterna: facilmente lavabile dopo l’uso, la caldaia consente uno scambio perfetto tra vapore e aria calda e permette di regolare la cottura in tutte le sue fasi.

Migliori marche e prezzo
Tra le migliori marche produttrici di fornetti a vapore c’è sicuramente la Samsung, che propone un modello semplice da usare e molto compatto pur essendo capiente. Si tratta di un prodotto che combina vapore, grill e microonde.

Tra i plus di questo modello, la possibilità di lasciargli scegliere tempi e temperatura di cottura del proprio piatto, il programma per scongelare perfettamente, la porta che si apre dall’alto verso il basso, per inserire comodamente anche i piatti più grandi usando una sola mano, e la funzione microonde per vaporizzare l’acqua contenuta nel fondo dell’apparecchio.

Veloce la pulizia, con il sistema Steam Clean e ottima la possibilità di attivare la funzione Crusty Plate per trasformare l’apparecchio in un modello tradizionale e donare ai cibi una leggera doratura croccante. Il costo è ottimo: si aggira attorno ai 240 euro.

Altro buon prodotto è quello proposto da Bimar: anche in questo caso si tratta di un modello combinato che abbina in 5 diverse modalità microonde, grill, vapore e ventilato per una cottura sempre perfetta. Solo per la cottura al vapore questo modello propone ben 8 funzioni. Interamente in acciaio inox, è dotato di un serbatoio da 600 ml. Lo sportello si apre sul fianco e il prezzo si aggira attorno ai 430 euro.

Anche le aziende Electrolux Rex, Electrolux, Miele e Kuppersbusch producono ottimi modelli, sia da incasso che da posizionamento libero. Si tratta di modelli dalle caratteristiche davvero avanzate, in una fascia di prezzo nettamente più alta, attorno ai 1000 euro. Questi sono i prodotti adatti a chi davvero si diletta in cucina e vuole dal suo forno le migliori prestazioni possibili.

Recensione Withings Smart Body Analyzer

La bilancia pesapersone Smart Body Analyzer di Withings è un elettrodomestico in grado di misurare in modo veloce e preciso: peso, massa grassa e magra, battito cardiaco, temperatura corporea e livelli di CO2 ambientale. Attraverso il sistema wireless e l’App Health Mate, scaricabile sul proprio smartphone android o iOS, è possibile ricevere e monitorare tutte le misurazioni eseguite nel tempo. Leggi la recensione per conoscerne caratteristiche, prezzo, offerte e opinioni dei consumatori.

L’azienda produttrice è stata una delle prima a credere nelle potenzialità dei dispositivi wireless applicati al benessere e alla salute della persona. Dopo la prima bilancia wireless, l’azienda ha sviluppato un’ampia gamma di prodotti elettronici volti a monitorare i vari parametri vitali come pressione sanguigna, sonno e molto altro.

Caratteristiche e prezzo
Proprio per tenere sotto controllo i vari aspetti della propria condizione fisica è stata concepita Smart Body Analyzer. Di fatto è un vero e proprio dispositivo multitask. Naturalmente la prima cosa che questa bilancia misura è il peso corporeo e grazie ad un impedenziometro è in grado di indicare anche la massa grassa della persona e l’indice di massa corporea. Si tratta infatti della caratteristica principale di una bilancia impedenziometrica.

Inoltre è possibile misurare il battito cardiaco, la temperatura corporea e persino il livello di CO2 presente nella camera in cui è collocata la bilancia. Quest’ultima andrebbe infatti posta in camera da letto poiché è consigliabile pesarsi appena svegli e alla stessa ora.

Un dispositivo di cui è fornito il prodotto è anche la Gravity Compensation che rileva le variazioni del campo gravitazionale per dare un peso più preciso.

Molto utile è poi il Position Control, cioè la funzione che indica la posizione più giusta da assumere mentre si è sulla bilancia. Grazie all’apposito display LCD potremo visualizzare tutte le informazioni ogni volta che saliamo sulla pesapersone.

Come tutti i dispositivi wireless anche questo però andrà configurato la prima volta ed è possibile farlo con lo smartphone tramite connessione Bluetooth o rete WiFi. Una volta configurata la bilancia i dati vengono raccolti tramite l’applicazione dedicat, grazie alla quale sarà possibile controllare i dati biometrici raccolti di volta in volta.

La Smart Body Analyzer è disponibile nei colori blu e bianco e si distingue per un design elegante e moderno grazie alle cromature in acciaio e vetro. Il prezzo di listino è di 210 euro.

Uno strumento di questo tipo e soprattutto così altamente tecnologico è utile per chi sta seguendo una dieta ferrea o semplicemente per chi ha bisogno di tenere sotto controllo la propria condizione fisica ed i parametri.

L’applicazione permette di avere sempre a disposizione tutti i dati delle varie pesate con delle particolari tabelle e grafici di misurazione che mostrano in modo chiaro l’andamento e le variazioni di peso.

Tramite il tasto assistenza è possibile accedere alle FAQ per quanto riguarda ogni singolo parametro misurabile con questa pesapersone intelligente. Questa bilancia è quindi indicata soprattutto per chi ha bisogno di essere seguito ed accompagnato nel suo percorso verso il proprio peso ideale.

Un aspetto molto interessante è anche quello motivazionale, in quanto Health Mate è dotato di un sistema che sollecita a mantenersi in forma ed è presente un apposito indicatore capace di incrociare ed analizzare quattro fattori come sonno, cuore, peso e moto.

In sostanza questo elettrodomestico per il benessere si rivela funzionale, soprattutto per chi ha necessità di perdere parecchi chili ed ha bisogno di svolgere attività fisica giornalmente con uno stimolo discreto ma continuativo nel tempo.

Opinioni dei consumatori
Per quel che riguarda le opinioni dei consumatori che hanno avuto modo di utilizzarla, in gran parte sono soddisfatti dell’acquisto effettuato. La maggioranza trova molto comoda la funzione di riconoscimento che permette di misurare e monitorare fino ad otto utenti per volta.

È quindi indicata per tutta la famiglia proprio perché riconosce ogni persona che sale sulla bilancia e permette di accedere in pochi secondi ai dati dell’utente interessato. Una nota a favore è anche l’aspetto estetico del dispositivo che per molte persone è davvero accattivante tanto da farne anche un elemento di arredo. Di ottima qualità sembrano i materiali di costruzione della bilancia poiché il vetro che riveste la superficie resiste bene agli urti e ai graffi.

Per quanto riguarda la configurazione con il WiFi, la maggior parte dei clienti non hanno avuto problemi nell’interfacciare il prodotto con lo smartphone, sia con Android che con iOS.

Inoltre gli ultimi aggiornamenti dell’App Health Mate hanno aggiunto nuove funzioni come le previsioni meteo sulla pioggia. Tra i pochi aspetti negativi o comunque meno brillanti abbiamo la portata del WiFi che per alcuni acquirenti non è molto elevata. Per questo motivo qualcuno è costretto ad utilizzare la bilancia vicino o in prossimità del punto di accesso al WiFi.

Altro elemento da non trascurare secondo varie persone sono le istruzioni contenute nell’imballaggio in quanto si sono rivelate scarne e non abbastanza approfondite (vi consigliamo di scaricare il manuale istruzioni).

Questo ovviamente è un problema soprattutto per coloro che sono meno abituati ad utilizzare sistemi wireless e di conseguenza configurare la pesapersone diventa molto più impegnativo e dispendioso in termini di tempo.

Infine diversi consumatori hanno evidenziato che il dato relativo al battito cardiaco è alcune volte inaffidabile o comunque approssimativo mentre l’indicatore della quantità di CO2 nell’aria è per molti altri inutile o superfluo.

Come Cucinare Torta al Cioccolato

Per oggi abbiamo trovato una ricetta non male: la torta al cioccolato glassata al rum. La preparazione non sembra tanto difficile e il risultato è ottimo; dipende tutto da voi. Forza, leggete gli ingredienti e cominciamo questa ennesima delizia.

Occorrente
100 grammi di cacao amaro
220 grammi di farina
1/2 bustina di lievito in polvere
120 grammi di cioccolato fondente
200 grammi di burro
300 grammi di zucchero
3 tuorli
2 dl di panna freschissima
2 cucchiai di rum scuro
5 albumi
Per la finitura: 120 grammi di cioccolato bianco
130 grammi di zucchero a velo
2 cucchiai di panna
4 cucchiaini e 1/2 di rum scuro
20 grammi di burro
50 grammi di cioccolato fondente
Attrezzatura: 1 tortiera del diametro di 24-26 cm

Preparate la torta. Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. In una terrina setacciate la farina con il lievito; in una ciotola diluite 3 cucchiai di cacao con un decilitro di acqua bollente. Spezzettate il cioccolato fondente e fatelo fondere a bagnomaria in un tegamino; versatelo quindi nella ciotola con il cacao diluito, battetelo con una forchetta e fate intiepidire il composto.

In una terrina battete 170 grammi di burro e lo zucchero con la frusta elettrica; unite i tuorli e frullate ancora per un minuto; aggiungete il composto di cioccolato e mescolate con un cucchiaio di legno, quindi unite la panna, il rum e la farina; montate gli albumi a neve e incorporateli delicatamente al composto. Versatelo nella tortiera bene imburrata e cosparsa con il cacao rimasto e fate cuocere per 35 minuti circa in forno preriscaldato a 190 °C. Togliete la tortiera dal forno e, dopo 10 minuti, sformate la torta sopra una griglia e fatela raffreddare.

Preparate la finitura. Tritate grossolanamente il cioccolato bianco e fatelo fondere a bagnomaria in un tegamino; toglietelo al fuoco, unitevi poco alla volta lo zucchero a velo e, sempre mescolando, la panna, il rum, il burro e, se necessario, 1 cucchiaio di acqua calda. Versate il composto sulla torta e stendetelo, con una spatola, in uno strato uniforme, coprendo anche i lati. Completate la finitura distribuendo, al centro della torta e sulla superficie, un mucchietto di cioccolato fondente tritato.